Siete qui > Eventi della Delegazione

6 - 7 Febbraio 2019 - Workshop informativo/formativo Comuni Marche sulle opportunità di finanziamento dell’UE

Workshop informativo/formativo Comuni Marche sulle opportunità di finanziamento dell’UE verso la programmazione 2021-2027 presso questo Ufficio di Bruxelles che nella prima giornata ha incluso:
-          Partecipazione alla sessione plenaria del Comitato delle Regioni svoltasi al Parlamento Europeo;
-          Incontro con il presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani;

 

Programma Evento

 Evento Patto dei Sindaci –Covenant of Mayors presso il Comitato Europeo delle Regioni

Agenda Evento

Presentazione relatori

OPEN DAYS 2014 - L'IMPEGNO DELLA REGIONE MARCHE

Si è tenuta a Bruxelles tra il 6 e il 9 ottobre 2014 la XII edizione degli Open Days, la consueta “Settimana europea delle regioni e delle città” organizzata congiuntamente dal Comitato delle Regioni e dalla Commissione Europea (DG Politica regionale e urbana). Anche quest’anno la Regione Marche è stata impegnata, in veste di vice-capofila, nei lavori del partenariato macroregionale adriatico-ionico, guidato per questa edizione dalla contea croata di Dubrovnik-Neretva.
Il vasto partenariato, composto da ben 14 membri provenienti da 7 paesi (Bosnia-Erzegovina, Croazia, Grecia, Italia, Montenegro, Serbia, Slovenia) ha organizzato il workshop “EU Strategy for the Adriatic Ionian Macroregion: The Role of the Regions in the Implementation” tenutosi nella mattinata dell’8 ottobre presso il Parlamento Europeo. Il governatore delle Marche Gian Mario Spacca, capo della delegazione italiana e Presidente del gruppo interregionale adriatico-ionico del Comitato delle Regioni, nonché relatore dei due pareri del CdR sulla Macroregione adriatico-ionica e sull’EUSAIR (la Strategia dell’UE per la regione adriatica e ionica), è intervenuto ricordando che “La grande opportunità della Macroregione Adriatico Ionica è data dalla coincidenza della nuova programmazione 2014-2020 con la definizione della strategia. Un’intensa attività è stata condotta in ognuno degli otto Paesi aderenti affinché l’Eusair sia integrata nella nuova generazione di documenti di pianificazione del prossimo settennato - Accordi di partenariato, programmi operativi e programmi IPA - così come nei fondi strutturali e d’investimento UE e nei fondi IPA. Accanto alla programmazione 2014-2020 e ai fondi strutturali, altre fonti disponibili sono il Quadro di investimento per i Balcani Occidentali (Western Balkans Investment Fund), la Banca Europea per gli Investimenti e le altre istituzioni finanziarie internazionali che possano attirare con un effetto leva anche gli investimenti dei privati. E’ importante – ha concluso Spacca - che le interrelazioni tra le esigenze dei territori rappresentati nel Piano d’azione ed i possibili finanziamenti dei programmi che incidono nella Macroregione Adriatico Ionica, siano chiaramente evidenziabili nella nuova programmazione. Abbiamo lavorato e stiamo lavorando in questo senso nei rispettivi territori in modo che la fase dell’implementazione possa iniziare già all’indomani dell’adozione della strategia da parte del Consiglio Europeo del 24 ottobre”.


PROCEEDINGS

OPEN DAYS 2013 - WORKSHOP MACROREGIONE ADRIATICO-IONICA